Logo Facebook Logo Twitter Logo Pinterest Logo YouTube

Viaggiare sostenibile a Venezia

È possibile un turismo cortese nella laguna?

Immagine di San Giorgio Maggiore DA DOVE PARTIRE

Punto di partenza e fulcro delle rotte turistiche è la casa-studio sede dell'Associazione Culturale Venti di Cultura, rigorosamente affacciata sull'acqua, attorno alla quale ruotano offerte ludiche originalissime e da cui si salpa per raggiungere i luoghi connessi al tema scelto dal turista. Venti di Cultura ci racconta le storie della Laguna attraverso i cabotaggi culturali, ovvero una navigazione nello spazio ma anche nel tempo, perché fuori dalle rotte turistiche tradizionali il tempo pare non seguire la velocità del progresso. Lì la protagonista assoluta è la natura con i suoi suoni, odori, forme e colori. La natura ci parla con un linguaggio tutto suo, da molti dimenticato, però oggi sempre più apprezzato dai turisti alternativi, ovvero quelli che scelgono di scoprire la Venezia autentica. Il periodo indicato per questo tipo di turismo è da aprile a ottobre.

QUALE SOSTENIBILITÀ?

Venti di Cultura offre prodotti di turismo a basso impatto ambientale e organizza, in collaborazione con l'Associazione L'altra Venezia, un itinerario ecologico in un battello con motore elettrico (silenzioso e a emissioni zero) alimentato da batterie e con pannelli solari integrati nel tettuccio. Tra le proposte turistiche offerte segnaliamo la visita alle antiche vigne medievali, restaurate grazie ad un progetto agronomico portato avanti dall'Associazione La Laguna nel bicchiere. L'esperienza è arricchita dalla possibilità di degustare anche l'ottimo vino autoctono.
    Il turismo cortese a Venezia si concentra su tre principali aspetti:
  1. La città ed il contemporaneo, le sue trasformazioni e contraddizioni: breve conferenza sul tema e un percorso in barca tra Fondaco Tedeschi, Palazzo Grassi e Guggenheim.
  2. La città e le sue produzioni tipiche, tra cantieri ed artigiani: breve conferenza sul tema e un percorso in barca tra Squero Casal dei Servi e laboratori artigiani.
  3. La città e la sua tradizione eno-gastronomica: breve conferenza sul tema e un percorso in barca tra mercato di Rialto e "bacari" tipici.
Ogni itinerario prevede una lezione di voga alla veneta, e l'opzione aggiuntiva di organizzare una cena in una casa privata veneziana con corso di cucina dedicato alla cultura della gastronomia tradizionale della laguna e del mare Adriatico.
Immagine di Punta della Dogana


Cosa si intende per turismo sostenibile? Scoprine di più cliccando qui

Non sei loggato e vuoi prenotare un tour? Scrivici!

Altrimenti effettua il login:

Nome Utente:
Password:



Partners:

Logo dell'Associazione Venti di Cultura Logo dell'Associazione L'Altra Venezia Logo Peggy Guggenheim Museum Logo Palazzo Grassi